Detriti

di Alessandra Cella

René Magritte, Golconde

 

È questa dunque, figli, la nostra eredità.

Detriti di un’anima

mai risolta

in rivolta

a cui segue

l’umbratile stasi del sé.

Nella staffetta di una vita

non scelta

ci assegnano

il più scomodo testimone,

Detriti.

Una strana forma d’amore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...