I 10 comandamenti revisited

di Lazzaro Di Luciano

Stand Up Comedy Stage

In seguito alle vicende che ci hanno interessato negli ultimi secoli Dio ha finalmente deciso di apporre delle notifiche ai suoi comandamenti ormai vetusti e poco in voga per questi tempi. Ha voluto essere più liberale e young anche se per quanto riguarda i gay è sempre dello stesso parere (Oh, Dio omofobo era e omofobo resterà). Inoltre si è dimostrato anche un ottimo intenditore di cinema, ogni tanto dice parolacce e, come sempre, si burla di noi. Infine vi comunico che ha deciso di rivelarli prima a me i suoi decreti che così sono diventati legge (dovete sapere che nonostante la sua onnipotenza Dio è un po’ timido e dice sempre le sue cose nell’orecchio a qualcuno perché poi le dica a voi. Stavolta ha scelto me che, come vi suggerirà il mio nome, sono il diretto discendente di Lazzaro di Betania, amico di Gesù). Ebbene, cari i miei timorati di Dio, vi lascio alla lettura delle sue improrogabili direttive da anteporre sempre alla Costituzione.

Lazzaro

 

  1. Non avrai altro Dio al di fuori di me. Tuttavia se sono impegnato potete rivolgervi anche alla Madonna, i Santi, mio figlio anoressico, e per quelli meno concreti, lo Spirito Santo. L’importante è che non vi rivolgiate a Satana, perché quello lì non lo sopporto proprio.
  2. Non nominare il nome di Dio (mi piace parlare di me in terza persona) invano. Ma puoi tranquillamente mandare a fare in culo tutti quelli che ti pare, perché io sono muscoloso e con la barba e loro sono scemi e poco sexy.
  3. Ricordati di santificare le feste con alcol e marijuana.
  4. Onora il padre e la madre. Un film molto bello con P. Seymour Hoffman. Ve lo consiglio, ma non guardatelo in streaming e non scaricatelo perché sono contrario a queste cose.
  5. Non uccidere se non vuoi diventare famoso.
  6. Non commettere atti impuri perché tra i tanti miei superpoteri ho anche l’onnipresenza obbligatoria e mi fa schifo dovervi guardare contro la mia volontà. Me lo paghete voi lo psicologo?!
  7. Non rubare se sei già ricco. [Ma se sei povero non derubare proprio me. E che cazzo, oh! Ndr]
  8. Non dire falsa testimonianza, altrimenti diventi poco credibile.
  9. Non desiderare la donna d’altri. Scopatela e basta, segaiolo. [N.B.: Comandamento che non dà suggerimenti alle donne etero e ai gay. Immagino che a loro sia concessa piena libertà sessuale. Ndr]
  10. Non desiderare la roba d’altri. Comandamento inutile per le dieci persone più ricche del mondo, lo so. Hahaha.
  11. Se devi chiedere alla tua amica di vedervi per un caffé non scriverle un post in bacheca. Usa la chat, puttava Eva!
  12. Non essere gay.

 

Nonostante l’aggiunta di un paio di comandamenti il titolo delle leggi sarà ancora “I dieci comandamenti”, perché il numero 10 fa più figo, altrimenti se mi girano cambio pure le regole della matematica e trasformo il 12 in 10 e il 69 nella pecorina, già sono stato buono a lasciarvi l’alcol e le droghe leggere.

Ai miei figli, divinamente,

Dio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...