La donna dagli occhi senza tempo

di Pasquale De Lucia | Una finestra aperta, un vento freddo. Nell’aria c’è ancora qualcosa che resta, dell’inverno che sta finendo. Il tempo ci insegna che gli alberi fioriranno e che la felicità è solo un insieme di lettere e suoni.
Nel condominio senza colori, dietro le porte chiuse, fluiscono le vite di questa provincia. Una donna, china sul tavolo, ha occhi opachi che non osservano più nulla, ma vedono distrattamente. Molti anni fa si è spenta la meraviglia che ci viveva dentro. Il suo vestito, sfilacciato, è adornato da fiori più finti del sorriso che indossa. Che non è nemmeno più giovane. Eppure le rughe del viso ricordano che una volta sapeva sorridere, davvero. La luce artificiale della televisione le accarezza i capelli: sembrano azzurri. Ed i suoi desideri hanno la stessa forma di un’auto lanciata contro un muro.
La-donna-dagli-occhi-senza-tempo-PSi sta consumando questa donna, come se fosse uno degli oggetti fungibili che assembla nella fabbrica in cui lavora. Si ricorda per un attimo di quando i suoi occhi erano verdi e si interrogavano spesso su quale fosse il colore del cielo, di quando sapeva correre a piedi scalzi in riva ad un mare senza fine, di quando si perdeva tra le pagine dei libri in cerca di se stessa, di quando pensava che l’amore avesse un nome ed un volto. Sembra accennare un sorriso, ma è solo un istante. Un errore imperdonabile nel calcolo di una vita sempre uguale a se stessa, in cui è necessario escludere tanto la gioia quanto la sofferenza.


Spegne la televisione ed assieme all’oscurità si materializza anche la solitudine. Quella che ha dentro e che non l’abbandona più. È tardi e domani deve ritornare in fabbrica per alienarsi o forse per lavorare. Alzandosi, intravede affiorare dal buio la sagoma di un orologio a muro: sembra la rappresentazione plastica di una vaga nostalgia. Segna lo stesso istante da anni, forse da sempre. Chiudendo gli occhi lentamente pare che si domandi: “chissà se, qui dentro, il tempo esiste davvero”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...